ALLA SCOPERTA DI TRADIZIONI OLTRE CONFINE

Famiglie, Infanzia Rivignano – 22 Gennaio 2020

 

Quest’  anno, durante il periodo natalizio, i bambini della Scuola dell’Infanzia di Rivignano hanno  avuto  l’occasione, grazie alla collaborazione di alcune mamme di origine straniera, di arricchire le loro conoscenze su alcuni aspetti che caratterizzano culture diverse dalla nostra.

E’ iniziato così un viaggio alla scoperta di nuove parole, canti tipici, gustosi cibi da assaggiare!

Queste mamme infatti, super” organizzate ” hanno illustrato attraverso foto, storie e tanta voglia di raccontare e mettersi in gioco, il tipico modo di vivere dei loro paesi  o delle loro festività.

Non sono mancate le  frequenti domande dei bambini  o le curiosità delle insegnanti, ai quali  e alle quali hanno prontamente risposto con chiarezza, semplicità  e,  a volte,  un pizzico di timidezza.

E così,  in giornate diverse, per dedicare il giusto spazio ad ognuna di loro, aiutati dalla loro ricca immaginazione, i bambini si sono avventurati in un primo viaggio alla scoperta della Romania  e del suo Natale, assaporando dolcetti tipici ed immedesimandosi attraverso musiche e canti, in questa realtà.

Proseguendo poi  verso il lontano Pakistan in compagnia di  importanti significati, simboli religiosi e non, nuovi codici di scrittura con affascinanti “simboli “al posto delle lettere dell’alfabeto italiano. Un’ altra tappa e’ stata fatta in Albania, ascoltando aneddoti di vita dell’infanzia di una mamma dove per Natale non c’erano   regali preziosi, solo mandarini e frutta secca da dividere con fratelli e cugini  e la gioia di ritrovarsi tutti insieme per il pranzo della festa, mangiando il pane benedetto come da tradizione. Infine, hanno poi concluso la loro esperienza di “viaggio” e di conoscenze in Ucraina,  festeggiando e gustando deliziosi dolcetti preparati seguendo una tipica ricetta del posto.

Questo primo viaggio dei bambini si è per ora concluso, ma noi insegnanti ci auguriamo che possa essere solo l’inizio di un importante collaborazione tra la scuola e le famiglie, nonché momento di condivisione di tradizioni a noi sconosciute. Un grazie infinito a questi genitori “speciali”.